Italiano
Polski
Română

Il trattamento con cellule staminali SCI di Sue Jordaan

⏲️5 minutes read

Di seguito è riportata una recente intervista di follow-up (1/14/2015) tra un membro dello staff internazionale di Beike e Sue.

Descriva il suo stato fisico prima del trattamento con cellule staminali. Quali sensazioni ha provato o non ha provato?

Prima del trattamento con cellule staminali avevo poco equilibrio e nessun o scarso controllo della vescica. Non potevo stare seduta a lungo e le mie gambe erano quasi sempre gonfie e fredde. Non avevo alcuna sensazione dalla vita in giù.

Come ha conosciuto la terapia con le cellule staminali? Cosa ne pensate della tecnologia? Ci sono preoccupazioni o speranze?

In realtà il mio medico mi ha parlato di un trattamento con cellule staminali… così ho iniziato a fare ricerche e mi sono imbattuta nella BBH Thailandia e in una clinica a Panama. Dopo aver esaminato tutte le opzioni, la mia scelta è caduta su BBH, grazie al buon feedback del mio agente Beike (Stem Cell Treatment Now) che ho contattato dopo aver visto tutte le recensioni. La mia principale preoccupazione doveva essere la comunicazione e la cultura diversa, ma dopo il primo giorno di comunicazione con loro sono stato messo a mio agio… Era la prima volta che viaggiavo e dovevo affrontare la mia disabilità. Fin dal nostro arrivo a Bangkok abbiamo ricevuto un’accoglienza calorosa e un servizio di prim’ordine… I nostri 40 giorni a Bangkok sono stati come vivere in famiglia.

Come ha trovato Beike? Cosa l’ha portata a scegliere le cellule staminali di Beike come opzione terapeutica?

Beike (Stem Cell Treatment Now) è stata la mia prima opzione. Tutte le informazioni che mi sono state date prima sono state molto utili e quindi la mia mente era già pronta.
Beike (Stem Cell Treatment Now) ha fornito di gran lunga il maggior numero di feedback, informazioni dettagliate e, per non parlare del servizio clienti, dalla mia prima e-mail all’ultima. Mi controllano ancora.

Quali erano le sue aspettative di trattamento prima di andare in Thailandia? Che cosa sperava di ottenere in particolare?

Mi aspettavo di ottenere più equilibrio, controllo della vescica e sensazioni; ho ricevuto molto di più! Equilibrio, sensazione all’inguine e alla parte superiore della gamba, movimento della parte superiore della gamba e forte movimento dell’anca.

All’arrivo, come sono stati i primi giorni? È stato conveniente, comodo, ecc.

All’arrivo ero molto spaventata, ma sono stata messa a mio agio dalla struttura e dal personale ben organizzato. Il giorno successivo mi è stato spiegato ogni minimo dettaglio sulle settimane e sul programma a venire. Per me che non avevo mai viaggiato prima, e con l’aggiunta di una disabilità, è stato un viaggio incredibile. Ne ho ricavato molto.

Cosa pensa di BBH e dello staff di Beike/BBH in generale?

Il personale è di prim’ordine… non solo gentile, ma anche disponibile in tutti i modi possibili, dagli addetti alle pulizie ai medici. Non li vedevo solo come medici e infermieri, ma come amici.

Che cosa pensa dell’approccio completo, che include la medicina funzionale e la nutrizione oltre alla terapia cellulare?

Le cellule staminali e la medicina funzionale hanno fatto un mondo di differenza nella mia vita, dalla nutrizione alla terapia hanno cambiato il mio modo di pensare e di vivere una vita più sana.

Descrivete il tempo che intercorre tra i trattamenti e i primi risultati apprezzabili. Quali sono stati i risultati, quanto tempo hanno richiesto? Cosa sta succedendo ora?

Ho iniziato con l’equilibrio e ho finito con l’equilibrio e la sensazione; sono passati 6 mesi e le dita dei piedi si muovono di tanto in tanto. La parte superiore del mio corpo si sente di nuovo collegata alla parte inferiore. Da quando ho iniziato il trattamento non ho più avuto infezioni del tratto urinario, ho migliorato il controllo della vescica e riesco a sentire quando è piena. Il mio movimento della ciotola è migliorato molto e da allora non ho più avuto incidenti. Con l’attuale miglioramento, la mia vita di madre single è diventata molto più sopportabile e posso vivere di nuovo.

Il mio progetto futuro sarebbe quello di ottenere i fondi per uno stimolatore epidurale. Se sono riuscito a ottenere così tanti miglioramenti in così poco tempo, posso solo immaginare quali saranno i risultati dopo uno stimolatore. Sono passati 16 mesi dal mio incidente con lesione midollare e non sarei a questo punto senza il trattamento e le cellule staminali ricevute da BBH e Beike Biotechnology (Stem Cell Treatment Now) .

C’è qualcos’altro che desidera condividere?

Vorrei ringraziare Beike (Stem Cell Treatment Now), la BBH e il personale, sono i migliori!

Ho anche notato che in Sudafrica la parola “riabilitazione” non esiste e che pochi, se non nessuno, conoscono Beike e BBH. Se un maggior numero di persone conoscesse la connessione tra corpo e mente e la medicina funzionale, potrebbe fare la differenza per un maggior numero di persone, non solo in Sudafrica ma in tutta l’Africa. Ho imparato più cose in 40 giorni a BBH che in una vita intera a South Arica.

Per il futuro, spero che la mia storia di successo si diffonda in tutta l’Africa con la speranza di un futuro e di una vita migliori.

Poiché ho avuto la fortuna di ricevere il trattamento nel primo anno di infortunio, penso che sarei un ottimo candidato per la stimolazione epidurale.

Sono sicuro che avrò ulteriori miglioramenti nel tempo a venire.

I miglioramenti di Sue sono un ottimo promemoria di quanta strada abbiamo fatto nella ricerca sulla SIC e di quanta ne abbiamo ancora da fare. La stimolazione epidurale è una grande innovazione che offre ai pazienti una nuova speranza. Non vediamo l’ora di rivederla a Bangkok per un eventuale trattamento di stimolazione epidurale.

Da parte di tutti i dipendenti della Beike Biotechnology (Stem Cell Treatment Now) e del Better Being Hospital auguriamo a Sue e alla sua famiglia di continuare ad avere successo, felicità e migliorare la qualità della vita.

If you or someone you know is interested in stem cell therapy or Epidural Spinal Stimulation

clicca qui!

Riferimenti

  1. Fukuki Saito, MD, Toshio Nakatani, MD, Masaaki Iwase et al. Spinal Cord Injury Treatment With Intrathecal Autologous Bone Marrow Stromal Cell Transplantation: The First Clinical Trial Case Report J Trauma. 2008;64:53–59.
  2. Karen Minassian, Ursula Hofstoetter, Keith Tansey, Winfried Mayra. Neuromodulation of lower limb motor control in restorative neurology.
  3. Eva Sykova, Alesˇ Homola, Radim Mazanec et al. Autologous Bone Marrow Transplantation in Patients With Subacute and Chronic Spinal Cord Injury. Cell Transplantation, Vol. 15, pp. 675–687, 2006.
  4. Karina T. Wright, Wagih El Masri, Aheed Osman et al. Bone Marrow for the Treatment of Spinal Cord Injury: Mechanisms and Clinical Application. 10.1002/stem.stem.570.
  5. Sheng-Li Hu; Hai-Shui Luo; Jiang-Tao Li. Functional recovery in acute traumatic spinal cord injury after transplantation of human umbilical cord mesenchymal stem cells. Crit Care Med 2010 Vol. 38, No. 11.